Strategie di marketing digitale: le migliori per far crescere il business

Strategie di marketing digitale

Le strategie di marketing digitale sono fondamentali per chiunque ha un business online o sta pensando di lanciarne uno. 

Non basta essere presenti creando un sito web o aprendo dei profili social, sono le scelte di marketing a fare la differenza e a determinare il successo o il fallimento.

In passato c’era solo il marketing tradizionale, quello che utilizzava i canali classici di comunicazione, mentre oggi si parla di marketing digitale, chiamato anche digital marketing.

Pianificare una strategia di marketing digitale non è semplice, parliamo di un’attività impegnativa che richiede costante aggiornamento, versatilità e dinamicità.

Bisogna stare al passo coi continui cambiamenti del mondo digitale e con i nuovi strumenti di promozione e le evoluzioni del mercato.

I professionisti del digital marketing impiegano molto tempo e budget per lo studio della migliore strategia di marketing digitale, condizione necessaria per ottenere tutte le informazioni e i dati di partenza utili a non commettere errori o avviare una strategia promozionale inefficace.

Quindi se vuoi impostare correttamente la tua strategia digitale dovrai partire dalla pianificazione di tutte le fasi del processo di comunicazione, che sono molto simili a quelle del marketing tradizionale: analisi di mercato, studio del segmento del business e del target di riferimento e della UVP (Unique Value Proposition).

Prima di scoprire in che modo impostare delle strategie di marketing digitale, vediamo cos’è il digital marketing e perché è importante per il business.

Marketing digitale: cos’è?

Il marketing digitale o digital marketing è l’insieme delle attività e degli strumenti digitali impiegati per la promozione su internet, con l’obiettivo di far conoscere un brand, un prodotto o un servizio, attirare l’interesse di nuovi clienti, aumentare le conversioni e generare dei profitti.

I canali digitali impiegati in una strategia di promozione online sono molteplici e includono: siti web, e-commerce, software e gestionali online, profili social media, canali web di terze parti e altri strumenti e attività che vedremo più avanti.

A differenza del marketing tradizionale, il punto forte dell’attività di web marketing è la possibilità di monitorare la strategia avviata e misurare i risultati. Questo consente di ottimizzare le scelte e le azioni intraprese e massimizzare i guadagni.

Strategia di marketing digitale: di cosa si tratta?

Cos’è la strategia di digital marketing? Possiamo definirla il processo di sviluppo di una serie di azioni, tecniche e decisioni, su medio e lungo termine, necessarie ad accrescere la presenza online di un’azienda.

Il piano di marketing digitale comprende delle fasi che servono a sviluppare la strategia da applicare per il conseguimento di uno o più obiettivi.

Tale strategia affianca quella della crescita e dello sviluppo del business, ed è realizzata tenendo conto delle caratteristiche dell’azienda e dei punti che la differenziano dalla concorrenza sul mercato.

Quindi, la strategia di marketing digitale costruisce la presenza online dell’azienda e sostiene l’intero business aziendale.

Perché è importante avere una strategia di marketing digitale?

Un qualunque brand, azienda o professionista ha l’obiettivo di generare una vendita, che sia un prodotto o un servizio, qual è il modo migliore se non arrivare efficacemente al target nel momento giusto?

Il tuo cliente ideale è online e deve essere lui a trovarti, ma non può farlo perché non sa che ci sei.

La strategia di marketing digitale ti aiuta a creare la tua presenza online sui canali utilizzati dal cliente ideale e a farti trovare nel momento in cui avrà un bisogno da soddisfare.

Puoi raggiungere il tuo target, in qualunque area geografica si trovi, e interagire nel momento massimo di attenzione, ovvero, quando sta cercando qualcosa per risolvere un problema.

Una strategia di digital marketing offre la possibilità di monitorare e tracciare il comportamento degli utenti per poi analizzarlo, il tutto in tempo reale. 

I dati e le informazioni raccolte ti permettono di migliorare le tue azioni e fare scelte strategiche più performanti.

Tra gli altri vantaggi:

  • Costi inferiori rispetto al marketing tradizionale
  • Tasso di conversione più alto
  • Possibilità di segmentare il target e differenziare le strategie promozionali
  • Massimizzare il ROI

Tuttavia, devi sapere che il marketing digitale non deve forzatamente escluder il marketing tradizionale e che entrambi possono far parte di una strategia promozionale più ampia del tuo business.

Strategie di marketing digitale: quali sono le fasi da cui partire?

Come ti ho anticipato, la costruzione di una strategia di digital marketing passa per una serie di fasi che servono a perfezionare le tecniche e le azioni da implementare per arrivare al successo.

Ma quali sono queste fasi?

Analisi SWOT

L’analisi SWOT è lo step da cui partire per pianificare la tua strategia di marketing digitale, serve a studiare le caratteristiche del tuo business e in che modo questo si colloca all’interno del mercato di riferimento.

Tramite questo strumento puoi avere un’idea di quali passaggi attuare nella tua strategia. Attraverso l’analisi SWOT puoi valutare quelli che sono i punti di forza e di debolezza del tuo business (fonti e risorse interne) e le opportunità e le minacce (fonti esterne).

In questa fase puoi sfruttare i punti di forza, correggere ciò che non va, cogliere le opportunità sul mercato e prepararti a fronteggiare eventuali minacce.

Con questo esame avrai una panoramica a 360° del contesto in cui opererà la tua azienda e capire in che modo raggiungere i tuoi obiettivi di crescita.

Obiettivi S.M.A.R.T

Parliamo proprio di obiettivi, soffermandoci sulla dicitura “S.M.A.R.T”, utilizzata per la prima volta da Paul J. Meyer, famoso imprenditore statunitense, che indica quelle che sono le cinque qualità che deve avere un obiettivo.

  • S = Specifico
  • M = Misurabile
  • A = Realizzabile (Achievable)
  • R = Rilevante
  • T = Temporabilizzabile

Quindi cosa vuol dire obiettivo SMART?

  • Obiettivo specifico: quando è chiaro e ben definito in ogni suo dettaglio, di facile comprensione anche dall’esterno
  • Obiettivo misurabile: quando è possibile misurarne i progressi e avere un’evidenza oggettiva del suo raggiungimento
  • Obiettivo realizzabile: quando può essere realisticamente raggiunto
  • Obiettivo rilevante: quando è importante per il business al punto da dedicargli risorse, budget, tempo
  • Obiettivo temporizzabile: quando è impostata una scadenza entro cui raggiungerlo

Identificazione della Buyer Persona

Nel marketing digitale è fondamentale identificare correttamente il pubblico di riferimento. Del resto, prima ancora di sviluppare qualunque strategia di marketing, devi sapere a chi rivolgerti, chi sono i tuoi potenziali clienti, come si comportano, quali sono le loro abitudini e preferenze, la cultura e i dati demografici.

Chiediti: Com’è il mio cliente ideale? Quali sono i suoi comportamenti online? A cosa è interessato?

Tutto questo ti serve a definire le tue buyer persona. Riuscire in questo ti consente di anticiparne i loro comportamenti, bisogni e scelte in termini di acquisto.

In che modo puoi definirle? Tra i sistemi più comuni ci sono i sondaggi personalizzati, le interviste, l’utilizzo dei dati oggettivi che puoi raccogliere dalle analitiche del sito web o dei social media in uso, oppure, l’analisi della piattaforma di marketing automation.

A questo scopo è utile anche il software CRM che contiene la classificazione dei dati e dei comportamenti di tutti i tuoi clienti.

Grazie all’individuazione del target di riferimento per il tuo business, avrai tutto ciò che serve per impostare più facilmente una strategia di marketing davvero efficace.

Analisi della concorrenza

Una strategia di digital marketing non può essere pianificata senza l’analisi dei competitor, fase in cui si studia l’offerta dei concorrenti, il loro target ideale, gli strumenti che utilizza per comunicare e il tone of voice scelto.

Crea la tua digital strategy dopo aver studiato anche quella dei tuoi competitor. Sicuramente avranno realizzato e attuato un piano di content marketing, utilizza software per il monitoraggio e tool SEO per studiare il posizionamento di loro contenuti.

Individua il tipo di comunicazione social che stanno attuando, quali sono le campagne ADV attive e se utilizzano anche altri strumenti promozionali come l’e-mail marketing e le newsletter.

Cerca di fare un’analisi approfondita della concorrenza, più dati e informazioni avrai e più facile sarà capire come agire per differenziarti e farti notare dai potenziali clienti.

Migliori strategie di marketing digitale

Ora che sai cos’è il digital marketing, perché è importante avere una strategia e da dove iniziare per impostarne una efficace, vediamo quali sono le migliori.

Tieni presente che non devi forzatamente utilizzarle tutte, il mio consiglio è quello di effettuare dei test per poi capire quali funzionano meglio per il tuo modello di business. In questo modo risparmierai tempo, risorse e budget e potrai massimizzare il ROI.

SEO Strategy

Un errore molto comune di alcune aziende è quello di creare una strategia di marketing digitale escludendo il proprio sito web.

Quest’ultimo è lo spazio che racconta chi sei e cosa fai ed è il punto in cui dovranno convergere gli utenti per entrare in contatto con la tua azienda.

Non basta avere il sito web aziendale, occorre che gli utenti lo trovino ed è qui che entra in gioco la SEO (Search Engine Optimization), ovvero, le tecniche di ottimizzazione che hanno l’obiettivo di aumentare la visibilità di un sito migliorando il posizionamento all’interno dei motori di ricerca.

Secondo dati statistici, circa il 40% dei clic sui siti web avviene sul primo risultato in prima pagina di Google, mentre soltanto il 7,19% arriva in seconda pagina. 

Questo cosa vuol dire? Che dovrai investire nella in una strategia SEO efficace per cercare di comparire nelle prime posizioni sulle query più rilevanti per il tuo business.

Cosa puoi fare? Scrivi testi ottimizzati SEO, effettua delle keyword research per individuare le parole chiave di interesse su cui puntare, proponi contenuti di qualità per superare la concorrenza, lavora sulla link building e utilizza tool SEO come SemRush e SEOZoom.

Social media marketing

Non basta aggiornare le pagine social con contenuti standardizzati per ottenere degli obiettivi di crescita. Anche per il social media marketing è importante fare analisi e pianificare.

Come funziona? Viene creata una strategia di marketing che sfrutta le caratteristiche e le peculiarità di ogni social per creare valore, espandere la brand awareness, migliorare la web reputation, instaurare e mantenere rapporti con i clienti e nuovi potenziali.

Per ottenere dei vantaggi dai social network è necessario individuare il linguaggio adeguato con cui trasmettere i valori dell’azienda e fare storytelling.

Riuscire a distinguersi può essere difficile, per impostare la tua strategia di SMM studia il mercato e il settore, analizza la concorrenza, definisci gli obiettivi, individua quali sono i canali social che meglio si prestano a veicolare i messaggi della tua azienda, identifica il tone of voice, crea un piano editoriale, produci i contenuti, monitora i risultati e valorizza il customer care.

Paid Advertising

Col Paid Advertising si intendono tutte le attività a pagamento e di promozione di un brand sui canali digitali.

Il vantaggio è quello di poter monitorare e misurare i risultati ottenuti, in modo da calcolare correttamente il ROI.

Esistono molteplici canali digitali, vediamo quelli che sono i principali.

Display Advertising

Si fa riferimento all’annuncio display che appare sui siti web e i blog tramite banner che contiene il link dell’inserzionista. L’obiettivo di questo modello di annuncio è quello di veicolare traffico verso un sito web o una landing page.

SEM (SEA+SEO)

L’obiettivo è sempre quello di portare nuove visite al proprio sito, ma a differenza del display advertising, non vengono utilizzati banner ma i motori di ricerca.

Il sito web appare nei risultati di ricerca per determinate parole chiave. Ti è capitato di digitare una query e tra i risultati in alto notare la dicitura “Annuncio sponsorizzato”. Questo è un chiaro esempio di SEM.

Social Media Advertising

Questa attività promozionale include inserzioni nelle pagine social e può avere diversi obiettivi, dall’aumento della visibilità del brand, fino all’incremento del traffico verso un sito o un e-commerce.

È un canale digitale molto potente per la promozione, perché consente di inviare messaggi pubblicitari a target di pubblico profilati, impostati su specifici parametri.

E-mail marketing

I messaggi pubblicitari sono inviati tramite newsletter ed e-mail utilizzando i contatti lasciati dai clienti. L’acquisizione dei contatti può avvenire tramite campagne di lead generation, oppure inserendo un modulo di iscrizione alla newsletter all’interno del proprio sito web aziendale.

L’e-mail marketing viene utilizzato per inviare offerte commerciali, anche personalizzate ed esclusive, con lo scopo di fidelizzare i clienti e trovarne di nuovi, convertendo i contatti da lead a clienti pronti all’acquisto.

Content marketing

È una delle strategie di marketing digitale più utilizzate dalle aziende per promuoversi, del resto, se ci pensi, sul web tutto è contenuto.

Fare content marketing vuol dire scrivere contenuti di qualità interessanti per il pubblico in target, il cui scopo è quello di portare traffico a un sito, fare lead generation e acquisire nuovi clienti.

Il content marketing è sostanzialmente alla base di tutte le altre strategie di cui ti ho parlato fino ad ora.

Infatti, creare contenuti che convertono è fondamentale per la SEO, per le campagne ADV, per il social media marketing e l’e-mail marketing e anche per altre attività come la lead generation.

La definizione di content marketing è molto chiara:

“Tecnica di marketing incentrata sulla produzione e distribuzione di contenuti di qualità, pertinenti e capaci di generare valore per attrarre l’interesse del target, acquisire lead e coinvolgere l’audience, con l’obiettivo di accompagnare i clienti verso una conversione redditizia”.

Hai bisogno di contenuti per le tue strategie di marketing digitale? Scopri il mio servizio di content marketing.

Altre strategie di digital marketing che puoi considerare sono l’affiliate marketing e l’influencer marketing.

Il primo ti permette di far sponsorizzare ad altri un tuo prodotto o servizio in cambio di una commissione, il secondo, invece, consiste nell’affidare la promozione a una persona considerata particolarmente influente (influencer o microinfluencer) dal target di pubblico del tuo settore.

Analisi dei risultati e ottimizzazione della strategia

Più volte, ho ripetuto uno dei vantaggi principali del digital marketing, ovvero, la possibilità di raccogliere e analizzare i risultati in tempo reale.

Dopo aver costruito e messo in atto la tua strategia è il momento di fare delle valutazioni e capire se gli strumenti utilizzati e le azioni intraprese ti stanno avvicinando al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Per analizzare i risultati ottenuti puoi utilizzare delle metriche KPI (Key Performance Indicator), puoi scegliere quali utilizzare per valutare le prestazioni della tua strategia di marketing digitale e decidere dove e come intervenire per ottimizzarla.

Vuoi costruire una strategia di marketing digitale su misura che porti alla crescita concreta del tuo business e ti faccia raggiungere tutti gli obiettivi prefissati? Contattami, prenota ora una consulenza di digital marketing.