Come registrare un marchio

La registrazione di un marchio è una procedura relativamente semplice in grado di fornirti una tutela che, a seconda dei casi, potrà essere nazionale, comunitaria o internazionale.

In questo approfondimento cercherò di riassumere brevemente che cosa puoi fare per registrare il tuo marchio. Se invece vuoi saperne di più ti ricordo che puoi scaricare la nostra guida omaggio sulla registrazione del marchio. Buona lettura!

Chi può registrare il marchio

La domanda di registrazione del marchio può essere presentata da chiunque, persona fisica o giuridica, associazione o enti. La titolarità di un marchio può peraltro essere cointestata e, dunque, essere riferita a più soggetti.

Per quanto attiene le modalità di registrazione, la domanda può essere presentata direttamente il titolare, il quale potrà eventualmente scegliere di farsi rappresentare dai consulenti in proprietà industriale iscritti all’ordine, o dagli avvocati iscritti all’albo. Le altre categorie di professionisti non sono invece abilitate a rappresentare il titolare del marchio presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Cosa fare prima di presentare la domanda di registrazione del marchio 

Ancora prima di presentare la domanda di registrazione del marchio è fondamentale assicurarsi che il proprio marchio sia conforme alle prescrizioni di legge e che possieda tutti i requisiti previsti dalla normativa in vigore.

È poi necessario scegliere le classi di prodotto o servizio per cui si vuole tutelare il marchio e, naturalmente, verificare che non si stiano violando diritti altrui, che il marchio sia nuovo e che non sia confondibile.

Come effettuare il deposito del marchio

Ciò premesso, la domanda per il deposito del marchio può essere avanzata in modalità telematica, cartacea o postale.

Per quanto attiene la modalità telematica, si dovrà procedere con la compilazione online della domanda, sul sistema informativo dedicato. È obbligatoria la firma digitale. La modalità cartacea prevede invece che il titolare scarichi il modulo di primo deposito o di rinnovo del marchio, lo compili al computer, lo stampi e lo firmi. Il documento così composto andrà presentato dalla Camera di Commercio territorialmente competente, in un originale e due copie del modulo, oltre all’immagine del marchio su foglio bianco. 

In alternativa è altresì fruibile la modalità postale, inviando una raccomandata a/r allo specifico indirizzo indicato sul sito MiSE.

L’esame della domanda

Le domande che arrivano in una delle modalità sopra introdotte sono esaminate in ordine cronologico, con verifica di ricevibilità ed esame di merito.

La verifica di ricevibilità è in particolar modo volta ad accertare che la domanda sia completa di tutti gli elementi essenziali e che siano state correttamente  versate le tasse. L’esame di merito verifica invece che il marchio abbia i requisiti di legge e che i prodotti e i servizi per cui si richiede la protezione siano correttamente indicati e coerenti con la classe richiesta.

Nel caso in cui la procedura si concluda positivamente, e non vi siano pertanto delle criticità tali da sollevare obiezioni, il marchio sarà finalmente registrato, con l’ente che fornirà opportuno riscontro al titolare.

Logo

Logo