come diventare youtuber

Come diventare Youtuber? È ciò che ti starai chiedendo se stai leggendo questo articolo, anche tu vuoi sapere come sfruttare questa famosa piattaforma per ottenere visibilità sul web, diventare popolare e iniziare a guadagnare grazie ai tuoi video.

Inizio col dirti che chiunque può aprire un canale Youtube, ma non tutti sono in grado di ottenere una certa popolarità.

Non basta pubblicare contenuti video e condividerli, la concorrenza è davvero tanta, se vuoi farti notare dovrai puntare su una proposta unica e originale, trasmettere un valore aggiunto che spinga gli utenti a guardare i tuoi video e a volerne sapere di più.

In questa guida ti spiegherò come aprire un canale, quali strumenti dovresti avere per fare i video e come impostare la giusta strategia per crescere sulla piattaforma e diventare uno youtuber famoso.

Cosa fa lo Youtuber?

Prima però voglio iniziare a definire chi è lo Youtuber, cosa fa nel concreto e quali sono le competenze che dovrebbe avere per muoversi efficacemente sulla piattaforma.

Si definisce youtuber chiunque realizza e condivide video dedicati a uno o più argomenti. La diffusione solitamente non si limita alla sola piattaforma, ma vengono utilizzati altri canali social da integrare a una strategia più ampia. con l’obiettivo di aumentare la visibilità sul web e veicolare traffico verso il canale.

Ad esempio, è frequente che uno youtuber abbia anche profili su Facebook, Instagram e TikTok o che gestisca un blog, un modo per attirare l’attenzione di utenti al di fuori della piattaforma e portarli a conoscere i propri video.

Questo comporta una diversificazione dei contenuti da realizzare, ma anche una pianificazione accurata della proposta editoriale sul canale, in cui programmare la tipologia di video da creare e la frequenza con la quale pubblicare.

Quali sono le competenze che devi avere per diventare Youtuber?

Tutti possono iniziare a fare lo youtuber, non occorrono studi specifici, ciò che serve è un’idea di partenza valida, tanta passione e la voglia di creare dei contenuti unici e coinvolgenti.

Tuttavia, se vuoi sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalla piattaforma, ti consiglio di sviluppare, quanto prima, delle competenze che ti aiuteranno a ottenere migliori risultati in termini di visibilità e posizionamento del canale.

Nello specifico:

  • Conoscenza del funzionamento dell’algoritmo di Youtube
  • Acquisizione delle basi SEO per ottimizzare i video e posizionarli
  • Capacità di pianificazione
  • Conoscenza approfondita di una nicchia o di un argomento specifico
  • Creatività, originalità e inventiva
  • Utilizzo di software per il video editing

Vuoi fare lo Youtuber? Inizia ad aprire il tuo canale

Il primo passo è creare il tuo canale Youtube, per farlo devi essere in possesso di un account Google, fondamentale per accedere a tutti i servizi.

Se ne hai già uno potrai subito passare alla creazione, altrimenti, iscriviti prima gratuitamente su Google e poi procedi come segue.

  • Accedi su Youtube da applicazione o da desktop
  • Clicca sull’immagine di profilo
  • Poi clicca sulla voce Crea Canale
  • Controlla che nome e foto corrispondano a quelle del tuo account Google
  • Conferma l’apertura del canale

Se invece sei un brand e vuoi creare un canale Youtube col nome dell’attività, dovrai aprire un account dedicato. Scopri come aprire un account brand seguendo le linee guida ufficiali di Youtube.

Ora dovrai personalizzare il canale, decidendo l’impostazione delle sezioni, le informazioni da mostrare, le immagini profilo e di copertina e tutti gli altri elementi aggiuntivi che desideri implementare. Puoi farlo andando nella sezione Youtube Studio.

Attrezzature per youtuber: cosa ti serve per iniziare?

Se non ti senti sicuro e non vuoi investire subito in attrezzature specifiche, puoi sfruttare il tuo smartphone per fare video. Se la qualità della fotocamera non è delle migliori, puoi cambiare modello scegliendone uno più performante.

Avrai poi bisogno solo di un supporto su cui poggiarlo mentre registri, puoi valutare l’acquisto di un treppiede per smartphone, una soluzione abbastanza economica e ideale per chi è alle prime armi.

Se invece vuoi partire immediatamente con la realizzazione di video professionali, dovrai equipaggiarti con:

  • Videocamere di qualità con risoluzione HD o 4K
  • Microfoni per ambiente
  • Stabilizzatore per scattare foto o registrare video migliori
  • Kit luci (keylight, fill light e backlight)
  • Software professionali per editare video e per il montaggio

Il budget di partenza si aggira intorno ai 700€ per prodotti di media qualità, mentre per una strumentazione più professionale possono volerci anche migliaia di euro.

Siccome stai muovendo i primi passi nella tua carriera come youtuber, puoi anche partire da prodotti low cost e poi investire, successivamente, in strumentazioni più costose.

Come diventare uno youtuber famoso

Ora che sai quali sono gli step iniziali per avviare il tuo canale Youtube, vediamo cosa devi fare per emergere e acquisire una visibilità tale da renderlo popolare e farti diventare uno youtuber famoso.

Come ho accennato all’inizio, diventare famosi su Youtube non è alla portata di tutti, per poterci riuscire dovrai avere le idee chiare, impegnarti, pianificare e conoscere gli strumenti e le potenzialità offerte dalla piattaforma.

Un progetto improvvisato, poco definito e non supportato da una strategia di promozione, ha poche possibilità di emergere. 

Ecco cosa devi fare se vuoi aumentare le chance di diventare uno youtuber e fare della tua passione un vero e proprio lavoro.

Identifica la tua nicchia

Youtube divide i canali per verticalità specifiche, anche se niente ti vieta di trattare più argomenti differenti tra loro.

Tuttavia, pubblicare contenuti su più temi potrebbe confondere gli iscritti e portarli a non seguire il canale.

Ciò che devi fare è scegliere una nicchia specifica, che magari rappresenta una tua grande passione e poi focalizzarti sulla creazione di contenuti che l’approfondiscono e ne mostrano le varie sfaccettature.

Puoi, ad esempio, realizzare video tutorial, condividere i tuoi vlog di viaggio, recensire prodotti, creare video di intrattenimento e tanto altro. Decidi l’identità del tuo canale e il target di pubblico a cui rivolgerti.

Studia la concorrenza, scopri cosa fanno gli altri youtuber

Dopo aver individuato il macro tema che vuoi trattare, ti può essere utile guardare cosa fanno i competitor, in particolare, dai uno sguardo a quelli internazionali.

Questo ti servirà ad avere una visione diversa degli argomenti e a trovare spunti e approcci nuovi. Ricorda però di non copiare.

Ciò che ti fa avere successo su Youtube è l’originalità, gli utenti vengono attratti dal nuovo e dalla particolarità. Trova uno stile per differenziarti.

Fissa i tuoi obiettivi di crescita  

Ancor prima di creare contenuti e impostare una strategia di promozione, devi avere chiari gli obiettivi che vuoi raggiungere con il canale.

Questi possono essere la crescita degli iscritti, l’aumento del numero di visualizzazioni dei video, dei like e delle interazioni. L’importante è fissare obiettivi realistici e raggiungibili, sia sul breve che sul lungo periodo.

Dovrai impegnarti e avere pazienza. Cura i tuoi video, proponi idee nuove e pubblica con costanza, i primi risultati non tarderanno ad arrivare.

Pianifica un calendario dei contenuti

Definisci i temi da trattare nei tuoi video e realizza un calendario editoriale per programmare le varie uscite.

La costanza delle pubblicazioni è indispensabile se vuoi mantenere alta l’attenzione sul tuo canale. Soprattutto agli inizi, dovrai fare in modo che gli utenti non si dimentichino subito di te.

Scegli dei giorni e degli orari in cui pubblicare i video e rispettali, fai abituare gli iscritti ai tuoi aggiornamenti periodici nella settimana.

Infine, sii coerente anche nello stile, dai un’impronta particolare ai tuoi video e mantienila, aiuterà le persone a riconoscere subito i tuoi contenuti.

Lavora sull’ottimizzazione SEO del canale e dei video

Per farti trovare e far sì che gli utenti arrivino ai tuoi video, dovrai curare l’ottimizzazione SEO del canale e dei video che pubblichi.

Youtube funziona come un qualunque motore di ricerca, il che vuol dire che usando le parole chiave adeguate, riuscirai a intercettare i bisogni delle persone che sono alla ricerca di contenuti sull’argomento che proponi.

Ti consiglio di fare una keywords research per scoprire quali sono le parole chiave pertinenti, quali quelle più digitate dal pubblico target e quali quelle usate dalla concorrenza.

Queste vanno inserite all’interno della descrizione del canale e dei video, in modo naturale e senza forzature.

Ad esempio, inserisci la parola chiave primaria all’inizio del titolo del video e poi usa dei sinonimi e altri termini correlati all’interno della descrizione, senza utilizzare un elenco secco di keywords.

Puoi anche usare i tag video per inserire altre parole chiave e gli hashtag, che appaiono sopra il titolo, entrambi aumentano le possibilità di far trovare i tuoi video agli utenti.

Se usi quelli giusti puoi dare una maggiore spinta al contenuto e rendere virale il tuo video. Ricorda che più interazioni ricevi e più l’algoritmo di Youtube tenderà a portare in alto, nei risultati di ricerca, i tuoi video e il tuo canale.

Coltiva la tua community, dialoga con gli utenti

Se vuoi far crescere il numero di iscritti e le visualizzazioni sui video, devi creare un legame con la community. Un bravo youtuber sa quanto sia fondamentale interagire con gli utenti, dialogare e rispondere alle loro domande.

Oltre ai commenti, puoi sfruttare le live streaming per avere un contatto diretto, renderli partecipi e dargli la possibilità di confrontarsi direttamente con te in tempo reale.

Inoltre, utilizza anche le potenzialità degli altri social network per portare: inserisci una CTA con il link al canale o a un video in particolare. Coltiva la community anche su tutti gli altri profili, questo ti aiuterà ad aumentare velocemente la visibilità e a diventare uno youtuber famoso.

Costruisci una strategia di marketing

Come ho anticipato, puoi inserire il link del canale o dei video su altri social per arrivare a una fetta di pubblico maggiore. Tuttavia, se vuoi ottenere dei risultati di crescita concreti, dovrai mettere in campo una strategia di marketing differenziata per ogni piattaforma che utilizzerai.

Devi costruire la tua identità di Youtuber anche su altri canali, per i quali è necessario creare contenuti ad hoc. Perché farlo? Se, ad esempio, vieni trovato su Instagram da tante persone, una parte di loro potrebbe essere incuriosita da ciò che pubblichi al punto da decidere di visitare il tuo canale Youtube e iscriversi.

Inoltre, puoi pensare di sfruttare il potenziale offerto dai siti web e dalla SEO per posizionarti sui motori di ricerca tramite contenuti che integrano direttamente i tuoi video o che linkano ad essi.

Ad esempio, tanti blogger famosi hanno utilizzato questa strategia per aumentare la propria audience. Alcuni sono partiti dalla gestione di un blog per poi aprire un canale Youtube, portandosi dietro la community creata grazie alla promozione fatta digital marketing e la SEO.

Vuoi saperne di più su come diventare uno youtuber e crescere sulla piattaforma? Vuoi trasformare la tua passione in un lavoro e conoscere in che modo puoi impostare la strategia di marketing per spingere fin da subito i tuoi video e diventare visibile su Youtube? Contattami, posso aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di crescita e a ottenere i numeri per iniziare a guadagnare con il tuo canale.