personaggio

Un personaggio immaginario è un persona che appare in un’opera di narrativa (un romanzo, una favola, un film, una serie televisiva, un fumetto, un cartone animato) o in una qualunque altra opera di intrattenimento, come ad esempio un videogioco. Più precisamente, un personaggio immaginario è una persona che noi immaginiamo esista nel mondo immaginario di quell’opera. Oltre agli esseri umani, a volte vengono chiamati personaggi anche alieni, animali e creature leggendarie, divinità, robot, oppure, occasionalmente, oggetti inanimati. I personaggi sono quasi sempre al centro dell’opera, specialmente in romanzi od opere teatrali. È infatti difficile immaginare un romanzo o una commedia senza personaggi, anche se alcuni tentativi sono stati fatti. Nella poesia c’è quasi sempre una sorta di persona presente, ma spesso solo in forma di narratore o di ascoltatore immaginato. In varie forme di teatro, performance artistiche e cinema, i personaggi immaginari sono interpretati da attori, ballerini e cantanti, che ne prendono le sembianze e ne adottano sentimenti e pensieri nella finzione scenica. Il lavoro sul personaggio è uno dei cardini dell’arte drammatica; in genere un personaggio non risponde alle regole della vita reale, ma piuttosto è un insieme di caratteristiche di molte persone (spesso di un’intera generazione) e racchiude nel breve tempo della rappresentazione un tempo molto più lungo, non di rado l’intera esistenza. Nella compressione di tutti questi fattori sta la forza delle grandi interpretazioni. Nei cartoni animati e negli spettacoli di marionette, ai personaggi viene data voce da doppiatori, sebbene ci sono stati molti esempi, particolarmente, in machinima, dove la voce dei personaggi è generata da sintetizzatori vocali. Il processo di creazione e descrizione dei personaggi immaginari nella narrativa è chiamato “caratterizzazione”. Un personaggio utilizzato in un’opera narrativa non è necessariamente immaginario ma può anche essere un personaggio storico.

Torna su