SMS

Il termine SMS (sigla dell’inglese Short Message Service, servizio messaggi brevi) è comunemente usato per indicare un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare a un altro. Il termine corretto sarebbe SM (Short Message), ma ormai è invalso l’uso di indicare il singolo messaggio col nome del servizio. Il servizio è stato originariamente sviluppato sulla rete GSM, tuttavia è ora disponibile anche su altre reti, come la UMTS ed alcune reti fisse (in Italia per ora solo Telecom). È possibile inviare SMS ad un telefono cellulare anche da un computer, tramite Internet, e dal telefono di rete fissa. SMS è l’applicazione più utilizzata , con una stima di 3,5 miliardi di utenti attivi, ovvero circa l’80% di tutti gli abbonati di telefonia mobile alla fine del 2010. . Il termine “SMS” viene utilizzato sia per l’attività degli utenti che per tutti i tipi di messaggi di testo brevi in molte parti del mondo. SMS è anche impiegato nel direct marketing, noto come marketing via SMS. Tra i principali vantaggi percepiti dell’SMS, alla base della straordinaria diffusione di questo servizio come sistema di comunicazione, c’è il basso costo rispetto ad una lunga telefonata (vantaggio in realtà spesso inesistente, perché una conversazione via SMS è costituita da più SMS a distanza di tempo, l’uno in risposta all’altro) e la possibilità di rendere la comunicazione asincrona, cioè di leggere il messaggio in un qualsiasi momento successivo alla ricezione. Il primo SMS della storia è stato inviato dall’ingegnere britannico Neil Papworth il 3 dicembre 1992 da un computer a un cellulare sulla rete GSM Vodafone: il testo del messaggio era “MERRY CHRISTMAS”. Il primo SMS da cellulare a cellulare invece venne inviato all’inizio del 1993 da uno stagista della Nokia.

Torna su