obbligato

Nella musica classica europea, un obbligato è una parte strumentale di accompagnamento eseguita da un singolo strumento musicale. Anticamente indicava un passaggio musicale che doveva essere eseguito così come scritto, senza alcun cambiamento o improvvisazione, in opposizione ad un ad libitum (a piacere). Nella musica vocale, l’obbligato è la parte di uno strumento solista che emergendo dal tessuto orchestrale assume funzione concertante rispetto alle voci. L’archetipo dell’obbligato è costituito in questo caso dal basso continuo chiamato ad accompagnare la voce solista, tipico delle arie e dei recitativi del periodo tardo barocco. Una parte di violino obbligato si trova nel Benedictus della Messa in Re di Beethoven. Nel corso del XIX secolo lo strumento obbligato è impiegato con particolare frequenza, specie nell’opera lirica. Si pensi ad esempio al flauto nella scena della pazzia di Lucia di Lammermoor (sia nella cadenza apocrifa che, prima, durante il recitativo).