Questa settimana diversi clienti mi hanno sottoposto, in modo ripetuto, le stesse domande.

1) Il mio sito WordPress è lento, come faccio a velocizzarlo ?
2) Dipenderà dall’ hosting ?
3) Il mio amico mi ha consigliato “XYZ” per velocizzare il sito

Vorrei questa mattina darvi una risposta.

Una premessa è d’ obbligo.

Questa materia va trattata con le giuste competenze, smettete di credere ad amici, cugini, parenti vari che pensano di conoscerla e che esprimono un parere sommario e non professionale. Vi troverete in problemi più grandi di quelli che volete risolvere.

Si tratta di tecnica e preparazione. Ci vogliono competenze certe.

Evitate dunque nell’ ordine:

1) il cugino che ha fatto il sito dell’ oratorio.
2) l’ amico che vi dice ” io ho fatto così e mi sono trovato bene”
3) il consulente che per primo ha i vostri stessi problemi sul suo sito
4) i guru che vendono tecniche di cui nemmeno conoscono le definizioni o che vi spingono a comprare prodotti in affiliazione ( dove dunque guadagnano )
5) guide scritte da persone che svolgono un lavoro completamente diverso dal webmaster o dal consulente informatico

Tutto ciò premesso entriamo nel merito del problema.

Oggi è indispensabile avere un sito internet che sia veloce e che non abbia impedimenti tecnici che ne inficiano la corretta visualizzazione.

E’ un obbligo verso i vostri utenti ed è richiesto dai motori di ricerca per essere correttamente indicizzati.

Quindi avere un bel sito, su cui si sono spesi soldi per l’ indicizzazione, che non funziona correttamente è sicuramente un problema.

Ci sono diversi strumenti gratuiti per testare la bontà del vostro sito. Io vi consiglio in questo post il seguente:

https://tools.pingdom.com/

Basta inserire l’ Url ( es: www.nomedelvostrosito.it ) e pochi secondi dopo vi appariranno i risultati.

Un voto ed un colore globale verrà espresso nel box “PERFORMANCE GRADE”.

Il voto migliore ( quello a cui tutti dovete ambire ) è A che sarà di colore VERDE per indicare che tutto è a posto.

La sufficienza è rappresentata dalla lettera C in ARANCIONE

I voti più bassi sono indicati con le lettere E ed F che saranno di colore ROSSO.

Se siete in questi casi DOVETE INTERVENIRE con URGENZA.

Ora vi indico i passi che vanno effettuati per ottimizzare il vostro sito o blog creato con WORDPRESS:

1 ) Scegliete un hosting di qualità.

I pack hosting economici sono il primo motivo di decadenza delle performance di un sito. In questo i nostri clienti hanno un grande vantaggio, essendo hostati su macchine ad alte performance ed a bassa occupazione.

2) Usate temi WordPress veloci e di qualità.

Non installate temi a caso. Dovete essere certi di scegliere temi che siano ottimizzati. Personalmente consiglio di utilizzare DIVI di Elegant Theme che è un framework facile da usare, veloce e personalizzabile.

3) Monitorizzate sempre i plugin installati.

Spesso sono proprio i plugin scelti che causano danni al vostro sito WordPress. Verificate di utilizzare sempre plugin compatibili con la vostra versione di WordPress, che abbiano un ottimo feedback e che siano sempre aggiornati. Non installate plugin a caso !
Verificate quante risorse consumano i vostri plugin. Spesso solo loro a rendere lentissimi i siti.

4) Svuotate sempre il cestino di WordPress.

Con l’ introduzione della funzione cestino ( dal WordPress 2.9 in avanti ) è aumentato il peso del nostro database. Quando lasciate post, articoli e commenti nel cestino non fate altro che rallentare l’ accesso al database e di conseguenza penalizzate la velocità del sito.

5) Riducete al minimo i post in bozza ( draft ), quelli in Spam o da revisionare.

Per gli stessi motivi spiegati al punto 4, lasciare “sporco” il proprio WordPress appesantisce di molto il database.

6) Ottimizzate le immagini.

Questo è uno degli errori più frequenti !
Tutti caricano immagini nel proprio sito senza verificarle ed ottimizzarle.

WordPress utilizza 4 formati standard:

Thumnail di dimensione 150×150
Medium di dimensione 300×300
Large di dimensione 640×640
Full che utilizza la dimensione nativa dell’ immagine.

Ora se volete creare un post standard che utilizza il formato Medium è inutile caricare un immagine che abbia dimensione 1600×1600. E’ vero che WordPress la ridimensionerà in fase di visualizzazione, ma è altrettanto vero che questa funzione peserà in modo incredibile sulla velocità del vostro sito.

Quindi elaborate ed ottimizzate le immagini prima di caricarle.

7) Scegliete annunci pubblicitari con saggezza.

Se inserite annunci pubblicitari o link di altri siti, fatelo con saggezza. Spesso il caricamento di tali pubblicità, che avviene attraverso il richiamo di un server esterno è una vero disastro in termini di aumento dei tempi di caricamento del vostro sito.

8) Prendete in considerazione di non utilizzare bottoni e widget ufficiali dei social network ( Facebook, Instagram ecc ecc ).

Questi widget spesso vanno a richiamare codice direttamente dal social network a cui si collegano e determinano un aumento considerevole del tempo di caricamento pagina. Ci sono soluzioni alternative, adottatele !

9) Abilitate la compressione GZIP.

La compressione GZIP permette di trasferire ai browser dei vostri clienti, le pagine in modo compresso. Quindi con meno peso e maggiore velocità.

10 ) Ottimizzate e combinate i CSS ed i JAVASCRIPT

Questo è un altro problema comune a molti siti. Spessissimo vedo siti con decine di CSS ( fogli di stile ) creati dai plugin o dai temi non ottimizzati e moltissimi JAVASCRIPT annidati.

Questo comporta una perdita notevole di velocità ed un aumento del peso medio delle pagine.

Ottimizzate i codici.

11) Abilitate la Cache del browser.

Per chi non conoscesse cosa sia una cache vi consiglio di leggere questa pagina ( https://it.wikipedia.org/wiki/Cache ).

Gran parte degli elementi del vostro sito non cambiano. Abilitando la cache del browser permetterai di non far ricaricare oggetti o elementi inutili che non sono stati modificati.
Così facendo verranno caricati solo gli elementi nuovi limitando di fatto il traffico e rendendo di conseguenza il sito veloce.

12) Installate ed usate un plugin di cache.

Per lo stesso motivo descritto al punto 11 è importante che il vostro sito WordPress abbia un plugin di cache. Questo plugin riduce al minimo l’ accesso al database ed ai file ( solo per gli elementi nuovi e modificati ) e di conseguenza aumenta notevolmente la velocità di navigazione.

Come avrete capito, ottimizzare un sito oggi è assolutamente necessario. Non ci sono magie o pareri, ma semplicemente l’ eseguire in modo costante ( almeno ogni mese ) i dodici punti qui sopra descritti.

In questo articolo vi posto il risultato del test sul sito della mia azienda It’s Genius. Come vedete il risultato ottenuto è il massimo ( Grado A verde ) ed inoltre è stato definito “più veloce dell’ 89% di tutti i siti testati ” ( box FASTER THAN ).

Rivolgetevi sempre a professionisti, l’ informatica è una scienza certa non è fatta di parole o di pareri !